L’ultimo progetto di Samsung si chiama Project Valley e punta a realizzare uno smartphone pieghevole, in modo tale da farlo entrare anche all’interno di una piccola tasca. Dopo aver presentato nel 2010 il primo smartphone con display Super AMOLED e successivamente il primo smartphone con display curvo, adesso l’azienda coreana vuole stupire ancora portando una vera e propria rivoluzione nel mondo dei dispositivi mobili.

Secondo le ultime indiscrezioni, provenienti dalla Cina e riportate dal sito Sammobile, Samsung Project Valley è già in fase di test. Il rivoluzionario smartphone pieghevole, con buone probabilità, sarà reso disponibile in due configurazioni: una con Snapdragon 620, mentre l’altra con Snapdragon 820, entrambi accompagnati da 3GB di memoria RAM, slot per memoria microSD e batteria non removibile. Inoltre, il lancio ufficiale potrebbe già avvenire a gennaio 2016, forse in concomitanza con il CES di Las Vegas.

La fonte delle indiscrezioni ha dichiarato che l’azienda coreana ha deciso di puntare su Snapdragon 820 e, con molta probabilità, anche il futuro Samsung Galaxy S7 potrebbe essere lanciato in due varianti, come già accaduto con Galaxy S5.

Il debutto, invece, di Project Valley, il primo smartphone pieghevole al mondo, avverrà inizialmente in Corea del Sud, con l’obiettivo di comprendere se il mercato sia pronto ad un device così rivoluzionario.

Infine, a conferma di tutte le indiscrezioni che stanno circolando vi è un nuovo brevetto registrato da Samsung, proprio a riguardo di un display pieghievole.

Non resta, quindi, che aspettare per scoprire se e quando Samsung renderà disponibile in commercio il primo smartphone al mondo dotato di display pieghevole che si preannuncia essere rivoluzionario.