In queste ultime ore, Samsung ha presentanto i risultati del secondo quarto registrando un importante calo dei profitti, dopo tre anni di crescita costante. Non solo, la concorrenza cinese si sta facendo sempre più agguerrita e la stessa Samsung ha notato un rallentamento in termini di vendite. Se da un lato Apple riesce a far registrare numeri importanti, con iPhone, l’azienda coreana ha subito una contrazione netta delle vendite di smartphone.

E’ un periodo difficile per i produttori di smartphone, dal momento che la concorrenza cinese si sta facendo sempre più agguerrita. Produttori come Xiaomi dimostrano di essere competitivi in qualsiasi fascia di mercato offrendo smartphone a basso costo, ma con hardware di alto livello. Una delle aziende che sta soffrendo di più questa concorrenza è il colosso coreano Samsung. Infatti, i dati riguardanti il Q2 2014 mostrano una contrazione netta in termini di profitti e vendite. Il profitto netto, infatti, è stato pari a 6.1 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 7.58 miliardi dello scorso anno.

Il risultato registrato, ovviamente, non tranquillizza gli investitori e la stessa Samsung ha sottolineato che, mentre la domanda di smartphone è rimasta la stessa, le vendite di smartphone e tablet sono diminuite. Rispetto agli scorsi anni, è la prima volta che vi è un calo così netto in termini di vendite e ricavi per Samsung. Anche la presentazione del Samsung Galaxy S5 non ha permesso all’azienda coreana di guadagnare, in termini di percentuale, ciò che è stato perso nella fascia bassa del mercato.

Infine, secondo Samsung, la seconda metà del 2014 sarà una sfida dal momento che, pur essendo il principale produttore di smartphone al mondo, l’arrivo del produttore cinese Huawei, che ha raddoppiato le spedizioni tra il 2013 e 2014, potrebbe mangiare ulteriori fette di mercato.

photo credit: Janitors via photopin cc