Continuano le indiscrezioni sui display pieghevoli che dovrebbero portare alla nuova era dei dispositivi mobile in grado di piegarsi e di assumere diverse forme a seconda delle esigenze d’uso. Sebbene molte voci dessero Samsung in pole per presentare i primi modelli nel corso del 2017, sembra, invece, che la casa coreana metterà in commercio i suoi primi prodotti non prima del 2019. Questa volta non si tratta di indiscrezioni ma di un’affermazione molto chiara che arriva da Kim tae-Woong, ingegnere capo di Samsung Display. I primi smartphone o tablet pc pieghevoli di Samsung non arriveranno che nel 2019 anche se la speranza è che possano essere svelati, almeno sotto forma di prototipo, in anticipo.

Il ritardo sarebbe da ricercarsi nella tecnologia produttiva dei pannelli flessibili ancora decisamente acerba. Serve dunque ancora del tempo per affinarla e migliorarla per poter produrre prodotti affidabili e di qualità. Inoltre, l’ingegnere di Samsung ha anche spiegato che per primi arriveranno i display pieghevoli sono da un lato e solo in un secondo momento schermi flessibili da entrambi i lati.

In aggiunta, ci sarebbe anche una motivazione economica. Gli attuali display rendono molto alla casa coreana e quindi Samsung non ha bisogno di correre per introdurre nuove tipologie di hardware. Quando la domanda dell’attuale tecnologia rallenterà, Samsung passerà ad utilizzare i display pieghevoli.

Tutto questo per dire che che voleva già quest’anno mettere le mani su di uno smartphone flessibile dovrà attendere ancora due anni.