Il Museo Teatrale alla Scala custodisce uno straordinario patrimonio di storie. Per meglio raccontare questo patrimonio agli oltre 250.000 visitatori che ogni anno varcano le sue soglie, il Museo ha messo in atto una strategia articolata che unisce l’innovazione tecnologica a nuove occasioni di approfondimento e condivisione per migliorare ulteriormente la qualità della visita. Il progetto di innovazione digitale del Museo compie, in collaborazione con Samsung, partner tecnologico del Teatro alla Scala, e a cura di ETT S.p.A., azienda digitale e creativa, tre passi decisivi: la visita virtuale del Teatro in 360°; le nuove postazioni multimediali nelle sale e la creazione della nuova App.

Infine dopo la pausa estiva il progetto sarà completato con il nuovo sito del Museo e l’attivazione dell’acquisto dei biglietti online. Nel Museo e nel Ridotto dei Palchi ‘Arturo Toscanini’ una connessione Wi-Fi consentirà di scaricare la App; la connessione resterà attiva anche la sera per il pubblico del Teatro. Per la durata della conferenza stampa è possibile collegarsi alla rete Museo-Scala inserendo la password: !Mu5eum!

A completamento della visita al Museo sarà possibile effettuare una Esperienza di Realtà Virtuale con l’uso del Samsung Gear VR dotati di Smartphone Galaxy S8 e cuffie per poter godere dei contenuti in realtà virtuale realizzati appositamente. In particolare, il video girato a 360°, disponibile in italiano e inglese, renderà il visitatore protagonista e lo accompagnerà in un viaggio unico alla scoperta dei luoghi segreti del Teatro accompagnato dalla prima ballerina Nicoletta Manni. Le postazioni saranno collocate nel foyer del Teatro.

Sono sette le nuove postazioni multimediali disponibili al Museo Teatro alla Scala. Un monitor a parete all’ingresso fornirà le principali informazioni (orari, costo del biglietto, visite guidate, etc.) mentre i restanti sei totem, con monitor touch e menù bilingue (italiano, inglese), sono dislocati all’interno di alcune sale del Museo (1-2- 3-4- 8) e al piano superiore del Museo. I totem introducono alle varie sale del Museo, alla storia del Teatro, ai luoghi scaligeri di Milano arricchiti da ulteriori contributi audio/video sulle opere.

La nuova applicazione mobile multilingue per smartphone Museo Teatrale alla Scala sarà disponibile in anteprima su Play Store, la piattaforma Android. L’App è stata realizzata anche grazie al contributo di Regione Lombardia. Una volta selezionata una delle 7 lingue – italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo e giapponese – l’utente sarà immerso nelle atmosfere della Milano ottocentesca e del Teatro alla Scala, complice l’animazione del famoso dipinto di Angelo Inganni. All’interno dell’App saranno disponibili 6 percorsi: – Grand Tour, Le 9 muse, I tesori del Museo, Celebrities, La Scala e Milano: storie e itinerari e Su e giù per la Scala, dedicata ai bambini – disponibili e forniti di una propria descrizione e di una mappa del Museo che indicherà le stanze in cui le opere sono esposte. A ogni opera è dedicata una scheda tecnica composta da titolo, autore, data di realizzazione e sala di collocazione all’interno del Museo, oltre a immagini e contribuiti audio/video aggiuntivi. In ogni momento l’utente potrà decidere se continuare il percorso intrapreso o accedere alla selezione delle opere o se passare alla modalità “visita libera”. L’applicazione, gratuita, sarà scaricabile e fruibile anche da casa, fatta eccezione per i contenuti aggiuntivi del percorso Grand Tour che si attiveranno durante la visita.