Il futuro dei pagamenti è sempre più vicino agli smartphone e lontano dalle banconote. Dopo il successo di Apple nel mondo dei pagamenti mobile con Apple Pay (attiva da settembre), stando ad un rumor proveniente dal sito Re/code anche Samsung scenderà in campo: l’azienda sudcoreana sta infatti trattando con la startup chiamata LoopPay per lanciare un nuovo sistema di pagamento mobile basato sulla sua piattaforma.

La nuova funzione potrebbe essere già disponibile nei prossimi smartphone di fascia alta come Samsung Galaxy S6, che stando alle ultime indiscrezioni verrà presentato al CES di Las Vegas a gennaio e potrebbe arrivare sugli scaffali dei negozi in anticipo rispetto alle aspettative.

Ma come funzionerà la piattaforma di LoopPay ? Il sistema sarà utilizzabile proprio come Apple Pay: si potrà pagare semplicemente avvicinando lo smartphone Samsung ad un Pos abilitato, e il trasferimento del denaro avverrà via Wireless, invece di strisciare la carta di credito o squadernare il portafogli per tirar fuori le desuete banconote. Ma la differenza rispetto alla tecnologia di Apple Pay, basata su Nfc (near field communication) e che quindi richiede al negoziante di installare un apposito dispositivo, è che LoopPay funzionerà con tutti i terminali Pos presenti sul mercato.

L’ingresso di Samsung nel mercato del mobile payment, fino ad ora monopolizzato da Apple, porterà dunque ancora maggior freschezza ad un sistema già molto dinamico. Il gruppo di Cupertino, infatti, ha da poco annunciato l’accordo con altre 10 banche per il supporto di Apple Pay, che amplia in maniera considerevole la sua rete raggiungendo il 90% del volume di acquisti USA.