Ormai le abbiamo viste tutte: smartphone grandi, smartphone piccoli, smartphone con tastiera QWERTY come l’ottimo BlackBerry Q10, e così via. La novità viene proprio da Samsung: non mi era mai capitato infatti di vedere un flip phone (ossia un telefono con apertura a “conchiglia”) con su Android, men che meno con queste caratteristiche.

Il nuovo device di Samsung è stato chiamato Hennessy, e sinceramente mi ha stupito: fotocamera da 5 Megapixel, un processore quad-core da 1.2GHz, ma soprattutto un doppio schermo, sia avanti che dietro, con risoluzione 480×320. Non è tantissimo, ma calcolando che abbiamo due monitor di questa portata, uno davanti (presumo per le notifiche) e uno all’interno del telefono vero e proprio, non è poi così male.

Samsung Hennessy è stato annunciato in Cina, e non si hanno ancora informazioni sul prezzo o sulla data di commercializzazione. Quello che è certo però, è che uno smartphone del genere è interessante e fa sollevare il sopracciglio per la curiosità. Non credo che avrà grandissimo successo, d’altronde l’enstablishment degli smartphone di fascia sia alta che medio-bassa lo conosciamo bene. Quello però che gli fa guadagnare punti è che quantomeno non è “ancora lo stesso smartphone”.

Ormai per stupirci completamente abbiamo bisogno di questo, o di device di tipo completamente diverso, come il Jawbone UP, recensito da Marco Usai qualche giorno fa.