Leonardo.it ha fatto visita alla sede milanese di Samsung per testare il nuovo Gear VR, progettato in partnership con Oculus. Questo bizzarro oggetto a metà tra una mascherina e un paio di occhiali da sci funziona solo insieme al Galaxy Note 4, che funge da monitor. Il Samsung Gear VR permette di vivere una esperienza di realtà virtuale molto intensa. La sorpresa al primo impatto è assicurata: eravate seduti sulla vostra poltrona, poco dopo sarete al concerto dei Coldplay o in fondo all’oceano.

Design ergonomico e visione a 96°

Il consiglio è quello di prendere dimestichezza con lo spazio e girarvi su voi stessi. Scoprirete di poter osservare anche quello che succede dietro di voi, sopra e sotto. Infatti l’angolo di visione è di 96°, ma con il Gear VR siete “dentro” lo spazio a 360°. Il design è ergonomico e l’imbottitura molto morbida: non si hanno problemi e fastidi indossandolo. Le misure sono 90x198x116 mm, mentre il peso è di 379 grammi.

Nella parte superiore è posizionata la ghiera di regolazione della messa a fuoco, mentre all’interno un sensore di prossimità attiva e spegne il dispositivo quando lo indossate o lo togliete.

Nella parte destra (quando lo avete indosso) trovate il touchpad e il tasto “indietro”, oltre che il regolatore del volume. L’usabilità è ottima e decisamente intuitiva. Il puntatore davanti agli occhi abbinato al tocco del touchpad permette la scelta nel menù principale. Dallo store VR è possibile scaricare le app, tutte gratuite: ampia scelta di film, giochi ed esperienze che potremmo definire turistiche. Non a caso durante l’Expo i Gate avranno a disposizione i Gear VR per godersi il meglio delle nazioni partecipanti.

Il Samsung Gear VR non richiede la ricarica in quanto è alimentato con la batteria del Samsung Galaxy Note 4. Potete sentire l’audio attraverso il Note 4, oppure usare i normali auricolari. Il consiglio è di utilizzarlo con delle cuffie bluetooth, così da vivere meglio l’esperienza in 3D.

Il Gear VR si può acquistare solo online

Il prezzo del Gear VR è di 199 euro con una scheda SD da 16 GB. Oppure 249 con la scheda SD e il gamepad, utile se siete appassionati di game. E’ acquistabile solo online nello store di Samsung.

Merita un ultimo commento proprio la parte dedicata al gaming: l’esperienza di gioco è decisamente coinvolgente dato che ci si trova nel bel mezzo dell’azione. Insomma, un oggetto curioso, innovativo e ludico, ma che avrà risolti educativi non indifferenti. Abbinato allo studio sui libri (che non deve mai mancare) renderebbe possibile visitare luoghi distanti migliaia di chilometri in pochi istanti. Non sarebbe male vedere spuntare il Gear VR nelle scuole italiane. Staremo a vedere.

Foto: Leonardo.it