Un tablet stiloso capace di regalare un’esperienza visiva davvero speciale. Parliamo del Samsung Galaxy Tab S2 che Leonardo.it ha potuto toccare con mano nella sede milanese del colosso coreano. Il display Super AMOLED è sicuramente il punto di forza, senza dimenticare il fatto che ci troviamo di fronte al tablet più sottile e leggero in circolazione. Non a caso qualche giorno fa ha JK Shin, CEO and President of IT & Mobile Division di Samsung Electronics, ha dichiarato: “Galaxy Tab S2 non si posiziona solo come il tablet più sottile e leggero sul mercato ma dà agli utenti un più semplice e veloce accesso ad un’ampia gamma di funzionalità ottimizzate per una migliore esperienza visiva ed efficace produttività”.

Per avere qualche dato in più vi basta leggere il post di Leo Hi-Tech di fine luglio. Va spesa qualche parola sul display Super AMOLED, che garantisce un contrasto più netto e una visione dei dettagli estremamente definita, offrendo il 94% della scala cromatica Adobe RGB. Gli utenti possono godere di foto dai colori realistici e nitidi, visualizzando al meglio le immagini anche nei più piccoli dettagli.

Il Display Adattivo di Galaxy Tab S2 assicura un’esperienza visiva perfetta in qualunque condizione di luce, regolando la gamma cromatica, la saturazione, la nitidezza, la temperatura di colore dell’ambiente circostante e l’illuminazione, anche all’aperto. La Modalità Lettura modifica invece il livello di luminosità dello schermo, per consentire una lettura prolungata senza affaticare gli occhi.

Galaxy Tab S2 da 9.7” e 8.0” saranno disponibili da settembre nelle versioni Wi-Fi e LTE, con memoria da 32GB espandibile con MicroSD (fino a 128GB).

Perché un tablet 4:3

Durante il testing abbiamo capito il motivo che ha spinto Samsung ad optare per il 4:3. Molti hanno ipotizzato che volesse puntare maggiormente ad un target business, ma così non è. Un focus group ha dimostrato al brand coreano che l’utente medio utilizza il tablet per internet, mail, libri e riviste. Molto meno per la visione di video. Per questo motivo il 4:3 è decisamente più utile rispetto al 16:10.