Il 29 marzo il Samsung Galaxy S8 non sarà più un segreto, tuttavia già oggi con le molte indiscrezioni apparse nel corso dei mesi, il Galaxy S8 non dovrebbe più rappresentare una sorpresa. Eppure arriva un nuovo rumors su di una funziona sino ad ora inedita che potrebbe integrare il prossimo top di gamma Android della casa coreana. Secondo queste indiscrezioni, sia il Galaxy S8 che il Galaxy S8+ dovrebbe essere dotati di un sofisticato sistema di riconoscimento facciale.

La casa coreana avrebbe scelto di implementare questa soluzione per migliorare l’efficacia dello scanner dell’iride implementato nello smartphone. Il rilevamento oculare, infatti, pone ancora alcuni limiti d’utilizzo e proprio per questo Samsung avrebbe voluto affiancargli un sistema di riconoscimento facciale. Grazie a questa accoppiata, gli utenti saranno in grado di sbloccare il loto terminale in appena 0,01 secondi.

Tale sofisticata tecnologia sarebbe già stata testata a lungo a bordo di alcuni prototipi ed adesso sarebbe pronta a sbarcare ufficialmente nelle mani degli utenti all’interno del Galaxy S8.

In realtà, una soluzione similare non deve poi stupire troppo. La scansione dell’iride ed il riconoscimento facciale sono tecnologie su cui molte aziende stanno puntando e rappresentano il futuro della telefonia mobile.

Il 29 marzo, comunque, Samsung svelerà tutti i segreti del Galaxy S8 e sarà possibile scoprire se davvero sarà un terminale così sofisticato.