Il Samsung Galaxy S8 non sarà presentato che il prossimo febbraio, probabilmente al Mobile World Congress 2017 di Barcellona. Nonostante manchi ancora molto tempo, dalla rete sono iniziate ad emergere le primissime indiscrezioni su alcune delle specifiche del prossimo top di gamma coreano per il mondo Android. Secondo alcune di queste voci, il prossimo Samsung Galaxy S8 dovrebbe offrire alcune chicche tecniche davvero molto interessanti. La prima riguarderebbe il display che sarebbe offerto con una risoluzione 4K pari 3840 x 2160 pixel e 806 PPI. Ovviamente il display sarebbe sempre un Super Amoled. Tale risoluzione potrebbe risultare eccessiva per gli schermi di uno smartphone, anche nel caso delle varianti phablet con diagonali da 5,5 pollici in su.

Tuttavia il 4K potrebbe risultare fondamentale per la realtà virtuale, per ottenere, cioè un risultato maggiormente performante in abbinamento con i visori Samsung Gear VR che sicuramente riceveranno, il prossimo anno, una sensibile evoluzione tecnica. Di contro, uno schermo 4K sicuramente potrebbe portare a consumi energetici sensibilmente superiori a quelli attuali e dunque Samsung dovrà lavorare molto sull’efficienza energetica.

Oltre al display 4K, il Samsung Galaxy S8 dovrebbe disporre del processore Qualcomm Snapdragon 830 con processo produttivo a 10 nanometri ed architettura Kryo. Tuttavia, la CPU Qualcomm dovrebbe essere utilizzata nella declinazione americana dal Galaxy S8. Sul mercato europeo è probabile che arrivi l’evoluzione dell’attuale SoC Eynos 8890.

Infine, il Samsung Galaxy S8 potrebbe essere dotato di una doppia fotocamera posteriore per migliorare le già ottime capacità fotografiche del Galaxy S7. Doppia fotocamera che sembra la moda attuale visto che già LG l’adotta e che forse anche Apple potrebbe implementarla nell’iPhone 7 Plus.