Torniamo a parlare di nuovi sistemi di sicurezza e privacy per gli smartphone. Secondo un recente report di Phone Arena, infatti, i prossimi top gamma rispettivamente di Samsung ed LG, che dovrebbero rispondere secondo la successione avvenuta sino ad oggi ai nomi Galaxy S7 e LG G5, potrebbero essere dotati di una tecnologia di cui spesso si è discusso, ma che ancora non è stata inserita in uno smartphone top gamma sul mercato: la scansione dell’iride.

I rumors arrivano come già accennato da Phone Arena, che a sua volta riceve tali informazioni dalla Corea del Sud, secondo tali voci le aziende sarebbero pronte ad equipaggiare i propri dispositivi con scanner per l’iride già dal prossimo anno, per cui non è difficile ipotizzare una sua presenza già su Galaxy S7 e LG G5, e non dimentichiamo che già qualche giorno fa abbiamo ipotizzato l’utilizzo di questa tecnologia su Galaxy Note 5, che dovrebbe essere presentato a settembre in occasione di IFA 2015 ed essere equipaggiato con USB Tipo-C.

La scansione dell’iride sarebbe un processo molto avanzato in grado di garantire un livello di sicurezza ottimo, anche se immaginiamo di utilizzare tale tecnologia solo per i processi più importanti sullo smartphone, come possono essere i pagamenti per acquisti online. Allo stesso tempo però potrebbe essere utilizzata anche per processi più basilari ma altrettanto importanti in fatto di privacy, come il semplice sblocco dello smartphone. Questo perché la scansione dell’iride sarebbe veloce ed efficace, consentendo oltre a una maggiore sicurezza un risparmio di tempo e memoria per password e codici di sblocco. Al momento pare essere il Fujitsu Arrows NX F-04G uno dei pochi smartphone ad integrare tale tecnologia.

Resta da verificare l’effettivo funzionamento di questo tipo di scanner, considerando che anche i lettori di impronte digitali hanno avuto bisogno di alcuni anni prima di essere ottimizzati; allo stesso tempo però pare che Samsung stia lavorando alla tecnologia di scansione oculare da diverso tempo. Non ci resta a questo punto che attendere per sapere nei prossimi mesi se Galaxy S7 e LG G5 potranno presentare questa particolare feature.