I pagamenti in mobilità continuano a fare strada. Dopo aver visto lo scorso Novembre Apple introdurre il pagamento delle app tramite TouchID  è il turno di Samsung che col nuovo Samsung Galaxy S V e un accordo recente con Paypal introduce i pagamenti (di vario genere) tramite le impronte digitali grazie a un’app esclusiva appositamente per il nuovo smartphone di punta Samsung.

L’accordo tra il colosso dei pagamenti online e Samsung è veramente molto interessante. Chi attiva infatti la sua impronta digitale per i pagamenti tramite Galaxy S V infatti riceverà (o ha già ricevuto) un buono acquisto da 100 euro — ovviamente su PayPal —  da spendere negli store convenzionati.

Ottima mossa da parte di Samsung che inizia a buttarsi a capofitto in un mercato con un grande potenziale. Peccato però che a dettare le regole sia ancora una volta Apple che da Novembre ha imposto il funzionamento del servizio che probabilmente dovrà prima o poi passare alla tecnologia NFC elevata all’ennesima potenza di recente da Vodafone con una nuova app Wallet.

Non sono un amante del concept di pagamento tramite impronta digitale, anzi, i limiti dimostrati di TouchID di Apple potrebbero ripresentarsi anche su Galaxy S V ed essendoci in ballo carte di credito e affini non dormirei sicuramente sonni tranquilli.