Il ritardo nell’arrivo dell’aggiornamento a Jelly Bean si fa sentire e non poco. Possiedo un Galaxy SII che ho acquistato a marzo e sarebbe davvero una sciagura non ricevere Android 4.1. Per svariati motivi, a partire dalla pessima qualità dell’aggiornamento a Ice Cream Sandwich. L’aggiornamento è stato infatti veramente disastroso: la durata della batteria è calata drasticamente e i blocchi di sistema sono raddoppiati.

Samsung sembra pronta nuovamente a stupire i propri utenti non aggiornando Galaxy S II ad Androd Jelly Bean. Lo smartphone vincitore del premio Best Smartphone 2011 potrebbe essere cancellato dalla lista dei dispositivi che verranno aggiornati alla ormai penultima versione di Android.

Stamattina Repubblica ha pubblicato una galleria di immagini assieme a una brevissima notizia che annuncia l’arrivo di Jelly Bean entro la fine dell’anno. Le immagini però sembrano di repertorio e  non c’è un link alla fonte. Nelle ultime settimane non è trapelato alcun firmware di testing, cosa che era invece accaduta con Galaxy Note I e Galaxy S III. Nel dubbio ho controllato la pagina Facebook di Samsung Italia. Dell’aggiornamento del Galaxy S II non se ne parla proprio. O meglio, ci sono si tantissime domande degli utenti, ma di risposte nemmeno l’ombra.

Per quel che riguarda il mio Galaxy S II, non sono stato da subito favorevole ad operazione di rooting o simili, per una questione di durata della garanzia del dispositivo. Acquisto molti dispositivi ogni anno ma vorrei tenere questo il più a lungo possibile, anche se LG Nexus 4 mi tenta davvero, per tanti motivi:

  • Il prezzo: 349€ è un ottimo prezzo per un dispositivo di fascia alta.
  • Nexus 4 riceverà tempestivamente tutti gli aggiornamenti di Google
  • L’hardware è davvero spaventoso: 2 GB di RAM, 16 GB di storage e processore Snapdragon PRO da 1.5 GHz.

Qualora Samsung dovesse prendere la catastrofica decisione di non aggiornare Galaxy S II  sarò costretto a effettuare il root e installare una ROM modificata. Opterei per la Cyanogenmod. Attenzione però, Samsung non si è ancora espressa ufficialmente sulla questione, non è quindi detta l’ultima parola.