La presentazione del Samsung Galaxy Note 9, il nuovo phablet della casa coreana, si avvicina rapidamente ed ogni giorno emergono nuove indiscrezioni che permettono di comporre il puzzle di questo nuovo prodotto. Le ultime informazioni, sempre non ufficiali e quindi da prendersi con le dovute cautele, riguardano i tagli di memoria e soprattutto i prezzi. Secondo un nuovo report, la versione “base” del phablet disporrà di ben 128GB di memoria interna e sarà venduta ad un prezzo di 1050 euro in Europa. La casa coreana dovrebbe proporre anche una declinazione del suo phablet Android con ben 512GB di memoria interna al prezzo di 1250 euro.

I prezzi fanno riferimento al mercato europeo e quindi, se realistici, nei diversi Paesi potrebbero differire leggermente. La versione base del Samsung Galaxy Note 9 dovrebbe essere venduta in Europa nelle colorazioni blu, nero e viola. La variante da 512GB, invece, nei soli colori blu e nero. Come detto, trattasi di indiscrezioni che come tali vanno prese ma a poche settimane dalla presentazione ufficiale del Galaxy Note 9 appaiono estremamente verosimili.

Tutti i dubbi saranno sciolti, ovviamente, il prossimo 9 agosto quando Samsung annuncerà il suo nuovo phablet Android. Il nuovo Galaxy Note 9 disporrà di una piattaforma hardware molto simile a quella del Galaxy S9+ e sarà dotato della stessa doppia fotocamera posteriore. Il vero elemento caratterizzante di questo prodotto è il rinnovato pennino S-Pen che oltre a permettere di scrivere e disegnare sullo schermo sarà dotato di una serie di funzionalità di valore aggiunto grazie alla connettività Bluetooth.

Anche l’autonomia dovrebbe risultare molto interessante visto che il nuovo phablet disporrà di una batteria da 4000 mAh.