Samsung Galaxy Note 7 sarà offerto nella declinazione con 64 GB di memoria flash. Per il suo nuovo phablet Android top di gamma, Samsung ha pensato bene di puntare ancora più in alto eliminando il taglio base da 32 GB in favore di quello da 64 GB. Ovviamente, rimane la possibilità di utilizzare le comuni memorie microSD per ampliare lo spazio d’archiviazione a disposizione degli utenti. L’indiscrezione non è certamente inedita in quanto se ne parla da tempo ma questa volta dalle soliti fonti asiatiche arriva una mezza conferma attraverso il database di un carrier coreano.

Secondo, dunque, i dati in possesso del carrier coreano, il modello Samsung SM-N930, cioè la variante locale del Samsung Galaxy Note 7, disporrà unicamente del taglio di memoria flash da 64 GB. In Europa, dunque, le cose non dovrebbero cambiare ed il prossimo phablet coreano potrà disporre di abbondante spazio per archiviare foto, video, documenti ed applicazioni. La conferma ufficiale, comunque, arriverà solamente tra meno di due settimane e precisamente il 2 di agosto quando la casa coreana ufficializzerà il suo nuovo phablet Android.

Di questo modello, si ricorda, si sa oggi, quasi davvero tutto grazie alle molte indiscrezioni emerse dalla rete nel corso delle settimane.

Oltre al processore estremamente performante (Snapdragon 821 o una nuova variante dell’Exynos), il nuovo phablet coreano disporrà di uno schermo Super Amoled dual edge da 5,7 pollici, 4/6 GB di memoria RAM, 64 GB di memoria flash, sensore per scansione dell’iride, lettore per le impronte digitali, una potente dotazione multimediale e tutto quanto non può mancare in un terminale di fascia alta adatto alla produttività.