Sembra che Samsung davvero sceglierà il nome Galaxy Note 7 per il suo nuovo phablet Android che dovrebbe essere annunciato i primissimi giorni del mese di agosto. La conferma arriva dal noto leaker Evan Blass, Evleaks, che confermando il nome ha pubblicato anche il log del nuovo dispositivo Samsung. La casa coreana, dunque, ha deciso davvero di saltare il nome Galaxy Note 6 in favore della declinazione 7. La scelta sarebbe motivata dalla volontà di allineare la serie S con la serie Note.

Come noto, oggi Samsung commercializza i modelli S7 e S7 Edge e per il suo prodotto dedicato alla produttività l’azienda avrebbe deciso di allinearlo per assicurare una migliore riconoscibilità. Trattasi, dunque, di una scelta di puro marketing e non di una motivazione tecnica.

Dal punto di vista delle specifiche, rimarrebbero confermate tutte le ultime indiscrezioni. Il Samsung Galaxy Note 7 disporrebbe, dunque, di un hardware davvero “impressionante” con uno schermo Amoled dual edge da 5,7 pollici Quad HD (2560×1440 pixel). Il processore scelto sarebbe un Exynos o lo Snapdragon 823 a seconda dei mercati. Confermati anche i 6 GB di memoria RAM LPDDR4 e i 64 GB di storage ovviamente espandibili attraverso memorie Micro SD.

La fotocamera posteriore dovrebbe disporre di un sensore da 12 MP con tecnologia Dual Pixel. Anteriormente troverebbe posto, invece, una fotocamera da 5 MP per i selfie. Confermato anche lo scanner l’iride e la certificazione IP68. Non mancheranno nemmeno, il classico pennino con cui interagire sullo schermo e la suite per la produttività sviluppata specificatamente per questo prodotto. Tuttavia, l’ufficialità delle caratteristiche arriverà solamente con la presentazione di agosto.