Il debutto del Samsung Galaxy Note 7 sarà ricordato dalla casa coreana come uno dei peggiori di sempre della sua storia. A causa del noto problema di batteria dovuta ad un lotto difettoso, un numero limitato ma comunque significativo di dispositivi è esploso. La casa coreana ha responsabilmente non solo ammesso il problema ma ha prontamente ritirato dal mercato tutti i nuovi phablet ed annunciato una campagna di sostituzione.

Ufficialmente, in Italia il debutto del Samsung Galaxy Note 7 non è avvenuto in quanto il ritiro dal mercato è avvenuto alla vigilia del lancio ufficiale, tuttavia un buon numero di persone era riuscito, comunque, a mettere le mani su questo eccellente dispositivo. Proprio per questo, Samsung ha avviato anche in Italia una campagna volontaria di richiamo che offre la sostituzione gratuita del dispositivo con uno privo di difetti.

Samsung Galaxy Note 7, come sostituirlo

Innanzitutto, tutti coloro che vogliono procedere con la sostituzione del phablet devono rivolgersi o al loro venditore oppure al callcenter Samsung al numero verde gratuito 800.025.520.

Il programma prevede che, in seguito alla restituzione, Samsung o il punto vendita effettueranno la sostituzione a partire dal 19 di settembre. Per ringraziare della fiducia accordata, a tutti coloro che decideranno di attendere la sostituzione del proprio Galaxy Note 7, Samsung, eventualmente in collaborazione con il punto vendita, offrirà un voucher del valore di 50 euro nel momento del ritiro. Per coloro che intendono invece recedere dall’acquisto e non attendere la sostituzione, viene garantito il totale rimborso dell’importo pagato.

La casa coreana, infine, evidenzia che i Samsung Galaxy Note 7 prenotati saranno consegnati sempre a partire dal prossimo 19 settembre.