Samsung ha svelato al mondo i problemi di batterie del Galaxy Note 7 che portavano il phablet a prendere fuoco. Contestualmente, la casa coreana ha anche spiegato la nuova strategia di controllo di qualità per la realizzazione delle future batterie che equipaggeranno i nuovi dispositivi mobile. A causa del gigantesco flop del Galaxy Note 7, molti si aspettavano che Samsung decidesse di mettere la parola fine a questa famiglia di prodotti anche perchè il Galaxy S8 che sarà presentato tra due mesi disporrà di schermi molti più grandi andando ad invadere il campo d’azione del phablet coreano.

Ma Samsung ha voluto rassicurare i grandi estimatori della famiglia di prodotti della serie Note assicurando che un Galaxy Note 8 si farà. Il marchio Galaxy Note rimarrà, dunque, per la felicità dei molti professionisti che apprezzano la soluzione con pennino della casa coreana. Per stesa ammissione di Samsung, il prossimo Galaxy Note 8 oltre ad essere molto più sicuro sarà soprattutto molto innovativo.

Insomma, Samsung sembra volersi far perdonare il disastroso debutto del Galaxy Note 7. Come sarà il prossimo phablet sarà molto difficile prevederlo oggi. Tuttavia un piccolo assaggio della tecnologia che sicuramente implementerà lo si potrà avere all’interno del Galaxy S8.

La presentazione del Galaxy Note 8 è attesa per la fine dell’estate tra agosto e settembre.