Samsung ha comprato Viv Labs, la startup che tra i fondatori vede la presenza dei creatori di Siri. Nata nel 2012, l’azienda ha creato Viv un’intelligenza artificiale capace di riconoscere ed interpretare il linguaggio naturale. Viv Labs entrerà a far parte della divisione Mobile Communications dell’azienda coreana ma continuerà ad operare in maniera indipendente da Samsung. Viv è un progetto molto sofisticato frutto di oltre 4 anni di lavoro. A differenza degli altri assistenti virtuali, questo permette di seguire compiti più complessi ed è in grado di rispondere a domande più dettagliate e specifiche. L’obiettivo di Viv, del resto, è quello di riuscire ad intraprendere una vera e propria conversazione con una persona.

Questa intelligenza artificiale, inoltre, non è pensata solamente per essere implementata all’interno degli smartphone perchè può trovare un campo di applicazione anche in moltissimi altri settori. L’arrivo di Samsung per Viv può rappresentare la scelta perfetta per consentirne una sua rapida espansione. La casa coreana, infatti, non produce solo dispositivi mobile ma anche tutta una sterminata serie di prodotti di elettronica come televisori, elettrodomestici e tanto altro ancora.

Viv, dunque, potrà rendere smart molti prodotti di Samsung nel corso del tempo. Nel frattempo, però, si partirà dagli smartphone. La casa coreana, infatti, ha già annunciato che Viv sarà integrata all’interno dei Galaxy del prossimo anno. I futuri smartphone della casa coreana, dunque, saranno dotati di una più sofisticata intelligenza artificiale. Il primo di questi potrebbe essere il Samsung Galaxy S8 che sarà svelato attorno al mese di febbraio 2017.

Samsung, comunque, ha anche confermato che Viv, dopo gli smartphone, arriverà anche sulle TV, sui visori per la realtà virtuale e sui dispositivi per la smart home.