La tecnologia dei wearable si sta sempre più perfezionando, e dopo i visori per la realtà virtuale e aumentata, Samsung sta già pensando al passo successivo: le lenti a contatto.

Samsung ha infatti brevettato una lente a contatto smart che integra una videocamera e uno schermo e sfrutta le caratteristiche dell’occhio per attivare alcune funzioni, ad esempio, con un battito di ciglia è possibile scattare una fotografia o registrare un video. Per ragioni di spazio, la lente non disporrà di una memoria interna, e tutti i dati vengono direttamente archiviati su uno smartphone accoppiato.

Sulla lente intelligente è possibile visionare contenuti come video e fotografie presenti sullo smartphone. Trattandosi di una tecnologia ocuale, non mancheranno funzioni di realtà virtuale e aumentata. Il brevetto per la lente intelligente è stato presentato da Samsung già nel 2014, ma la licenza è stata rilasciata solo ora.

Con queste lenti a contatto intelligenti si travalicano i limiti degli attuali dispositivi intelligenti, andando ad agire direttamente sulle capacità umane e potenziandole. Una scelta che potrebbe però far discutere per la sua particolare invadenza sulla quotidianità, in certi casi già viziata da smartphone, tablet, smartwatch e compagnia cantante.