Nel 2015 abbiamo visto espandersi notevolmente il mercato ed il panorama dei dispositivi intelligenti indossabili, capitanato ovviamente dagli smartwatch ma affiancati da bracciali, occhiali e prototipi di altri piccoli device che in futuro potremmo trovarci ad utilizzare correntemente. Abbiamo anche avuto modo di vedere come Apple abbia brevettato un anello smart dotato di un piccolo display dal quale accedere presumibilmente alle funzionalità di dispositivi associati quali Apple TV, iPhone e via dicendo anche se non è detto che questo venga commercializzato.

Oggi l’altro colosso del settore tecnologico, Samsung, si scopre essere interessato nello stesso settore. Secondo quanto riporta infatti il sito Phone Arena anche l’azienda di Seul avrebbe depositato un brevetto per un anello intelligente presso l’USPTO, agenzia statunitense che si occupa proprio di brevetti e nuove tecnologie. L’anello di Samsung consentirebbe l’accesso a funzioni simili a quelle potenziali di quello Apple, tra cui il controllo remoto di smartphone, smart TV, ed altri dispositivi tecnologici collegati.

L’utilizzo dell’anello potrebbe portare alla visualizzazione di uno speciale menù sullo smartphone, con il quale si potrebbero regolare per esempio il volume del televisore, il sistema audio della propria casa, le finestre ed ogni altro apparecchio elettronico connesso. Non solo però, perché secondo il brevetto l’anello potrebbe essere anche associato ai siti di social networking (per esempio, Facebook) ed aprire tutta una serie di possibili feature ed azioni, dalla condivisione delle proprie azioni alla messaggistica con i propri contatti.

Il brevetto è stato depositato a giugno 2015, senza alcuna informazione su un’eventuale data o periodo di commercializzazione del dispositivo, la quale essendo solo un brevetto potrebbe anche non avvenire mai. E’ però molto interessante vedere che tutte le grandi aziende tecnologiche (Samsung, Apple, Google, Microsoft) stanno iniziando a studiare eventuali metodi per prendere nuove strade nei dispositivi del futuro.