I phablet – smartphone superiori ai 5 pollici – offrono un’infinità di possibilità, impensabili fino a qualche anno fa, ma hanno un grosso problema pratico: si fatica a infilarli in tasca.

A risolvere questo problema ci sta pensando Samsung, visto che, secondo il sito coreano ETNews, la società sudcoreana starebbe lavorando ad un device da 7 pollici che può essere piegato e quindi messo comodamente in tasca. Questo sarebbe possibile grazie alla tecnologia di Samsung – a cui la società sta lavorando da anni – che permetterebbe ai display touchscreen di piegarsi senza problemi come se fossero un piccolo libro.

Il device, denominato “smartlet”, a cui sta lavorando Samsung è grande 7 pollici, ma quando viene piegato diventa grande come un normale smartphone da 5 pollici. Secondo i rumor, il terminale potrebbe essere già messo in produzione nei prossimi mesi, con il lancio commerciale previsto per il 2017.

Samsung non è l’unica che sta lavorando ad una tecnologia in grado di ridurre lo spazio occupato dai phablet: anche LG, infatti, sta sviluppando display flessibili in grado di essere addirittura arrotolati per essere trasportati con comodità.