Samsung ha introdotto nelle scorse ore i nuovi dispositivi indossabili Gear Fit 2 e Gear Icon X. Gear Fit 2 è il successore di Gear Fit, rilasciato nel 2014, ed il nuovo bracciale intelligente c mostra un design rivisitato, GPS integrato e l’abilità di riconoscere automaticamente alcune attività, una funzionalità ormai sempre più presente in smartwatch e fitness band.

La prima cosa che si nota nel nuovo Gear Fit 2, come riportato da The Verge è la grandezza. Il bracciale è più flessibile ma anche più grande del suo predecessore, con un display da 1,5 pollici Super AMOLED concepito per la visibilità massima. I dati vengono visualizzati in verticale nello schermo, una feature molto comoda che in diverse situazioni evita all’utente di dover ruotare il polso per la stessa visuale dall’alto verso il basso. In aggiunta al monitoraggio dei movimenti con il GPS, Gear Fit 2 è in grado di monitorare attività quali passi, sonno e battito cardiaco. Il bracciale potrà naturalmente anche essere sincronizzato con lo smartphone per visualizzarne le notifiche, e potrà essere installata un’apposita applicazione Spotify creata ad hoc.

Tra le caratteristiche tecniche vediamo 512 MB di RAM, 4 GB di spazio per l’archiviazione interna, batteria da 200 mAh che dovrebbe durare con un utilizzo medio 3/4 giorni, sistema operativo Tizen e compatibilità con Android 4.4 o superiore e almeno 1,5 GB di RAM. Per quanto riguarda poi la resistenza troviamo la certificazione IP68 per acqua e polvere. L’uscita è fissata per il 10 giugno ma non è chiaro se la data riguardi anche l’Italia; il prezzo è di 179 dollari che probabilmente in Italia diventeranno 199 euro.

L’altro dispositivo indossabile presentato da Samsung si chiama Gear Icon X, e si tratta di cuffie bluetooth auricolari in-ear, resistenti ad acqua e polvere con rilevamento dell’attività fisica. Dotate di 4 GB di spazio per l’archiviazione interna per la musica che può essere riprodotta con il player integrato e dunque senza l’accoppiamento di uno smartphone. Le Gear Icon X presentano poi accelerometro e sensore per il battito cardiaco e possono rilevare distanza, velocità e calorie bruciate. Sono compatibili con smartphone dotati di Android 4.1 o superiore e 1,5 GB di RAM, e si possono controllare con la superficie capacitiva. Arriveranno nel terzo trimestre dell’anno a 199 dollari, sconosciuto il prezzo europeo.