Vodafone conferma, anche se non c’era ombra di dubbio, che a partire dal prossimo 15 giugno tutti i suoi clienti potranno approfittare del nuovo regolamento europeo sul roaming internazionale, quello che molti conoscono come “roaming zero“. A partire da questa data, i clienti Vodafone potranno viaggiare all’interno dei paesi membri dell’Unione Europa pagando la propria tariffa nazionale per chiamare, mandare messaggi e navigare su Internet.

I paesi in cui i clienti Vodafone potranno comunicare senza balzelli aggiuntivi sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Isole Ahlands, Guadalupa, Saint Martin, Guyana Francese, Martinica, Mayotte, Reunion, Azzorre, Madeira, Gibilterra, Isole Canarie, Ceuta, Melilla, Isole Fær Øer, Isola di Man.

In Svizzera, Turchia, Albania, Principato di Monaco e San Marino continueranno a essere valide le attuali tariffe per l’estero.

L’utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzo sarà consentito nell’ambito di viaggi occasionali e nel rispetto dei parametri stabiliti dal Regolamento. Tra circa due settimane, quindi, l’Europa sarà un po’ più unita e i cittadini potranno comunicare liberamente utilizzando senza vincoli di sorta la propria offerta tariffaria nazionale.