Se ci fosse qualche aspirante regista all’ascolto ecco una dritta: se dovete girare un film fantascientifico, ambientatelo nel 3000 o nel 2689 ma mai appena 20–30 anni avanti nel futuro. Più sei vicino alla data presente, infatti, più aumenti la possibilità di smarronare quando ti azzardi a predire qualche nuova tecnologia. Esempio lampante è Ritorno al futuro II, film cult anni 80: la vicenda si svolge nel 2015 – praticamente dopodomani - e molte delle invenzioni che dovremmo quindi avere quasi per le mani… be’, in realtà non sono ancora pervenute. E visto che manca appena un anno, possiamo tranquillamente abbandonare ogni speranza di vedere:

  1. Vestiti che si auto regolano come taglia ed asciugano da soli: La funzione del phon integrato nella giacca oggettivamente mi pare poco utile, mentre invece la possibilità di variare la taglia sarebbe una grandissima comodità (specialmente dopo il pranzo domenicale dalla nonna, quando si prende una taglia per ogni portata). Comunque il sospetto che, al di là della finzione cinematografica, un vestito del genere potrebbe assomigliare a dei leggings, dovrebbe farci gioire di non averlo ancora nei negozi d’abbigliamento.
  2.  Generatore di fusione nucleare a rifiuti per automobili: Una piccola, potenziale centrale atomica da 1.21 gigawatt che si alimenta a spazzatura non sarà probabilmente un optional che troveremo il prossimo anno sulla nuova Multipla. Meno male, altrimenti ogni piccolo tamponamento potrebbe generare un reazione nucleare a catena che spazzerebbe via il genere umano.
  3. Automobili volanti per tutti: Sempre in tema di auto, pare che ancora per un po’ queste sfrecceranno per strada e non nei cieli. Dopotutto anche questo è un bene: riusciamo a fare abbastanza casini spostandoci in 4 direzioni, se aggiungessimo anche l’alto ed il basso ne uscirebbe fuori un caos tale che a confronto la coda sulla tangenziale sarebbe rilassante come una settimana in un centro benessere.
  4.  Micropizze che si gonfiano nel microonde: Tiri fuori dal freezer un dischetto da hockey ed in 5 secondi sforni una pizza calda, gustosa e fumante dal microonde. Prima di arrivare a questa tecnologia bisognerebbe riuscire a rendere commestibili le pizze surgelati che – a prescindere dalla marca – sono allo stato dell’arte gustose quanto un cartone riciclato.
  5. Generatore alfa induttore di sonno: Purtroppo anche questa invenzione, che sarebbe utilissima per il genere umano, dovrà attendere. Grazie al cielo però possiamo già ottenere lo stesso risultato con la lettura dei libri di Umberto Eco e di Fabio Volo.

Ad essere onesti, Ritorno al futuro II ha azzeccato qualcosa, ma solo le invenzioni meno fighe. Dopo tutto, però, resta una pellicola godibile ed una delle saghe cinematografiche più apprezzate della storia del cinema: possiamo perdonarle qualche piccola imprecisione.

Cordialità,
Il Triste Mietitore