Tenere traccia del tempo speso sui propri progetti è una cosa fondamentale. Me lo ha confermato il successo avuto dal post in cui vi illustravo i benefici avuti dall’usare costantemente Timely. Oggi vi presento un’altra app che ha il vantaggio di funzionare su Mac in modalità anche offline: Tyme.

Vi dico subito che l’app ha pregi e difetti. Puoi creare diversi progetti ognuno con i propri task e assegnare la data entro cui va completato sia il singolo task che il progetto intero. Ottimo per i lavori che nascono più o meno definiti, meno per quelli che si definiscono in corso d’opera e/o richiedono piccoli task quotidiani. In questo caso è utile creare dei template, anche se in realtà questi non sono previsti: quando crei un post però puoi importare i task di un altro post e copiarli nel nuovo. Non il massimo, sinceramente. È impossibile inoltre creare task che si ripetano tutti i giorni. In compenso potete stimare la durata di un task e impostarla anche in modo approssimativo (più o meno di mezz’ora).

L’app presenta anche utili funzioni, come quella di impostare un numero di ore di lavoro per la giornata lavorativa. Così puoi impostare la durata della cose da fare in giorni di lavoro: utile per capire che tipo di impegno richiederà un progetto. Se non passi 8 ore al giorno davanti al computer puoi sempre aggiungere attività manualmente per tenere traccia del tempo speso.

Nel menu delle opzioni è possibile impostare un time out da x minuti per quando diventi inattivo, per esempio a seguito di una telefonata che ti ha interrotto. È inoltre possibile abilitare un indicatore nella menu bar per vedere il tempo che scorre e il progetto a cui stiamo lavorando. Le statistiche sono infine un utile strumento per monitorare a posteriori il tempo impiegato sui task di un particolare progetto.

Tyme mi è piaciuta molto, ma ha bisogno di un’app per mobile per convincermi a utilizzarla regolarmente. Per fortuna esiste già la possibilità di fare sync e backup tramite iCloud e l’app per mobile è in lavorazione.

Un software di questo genere renderà il massimo se vi organizzate la giornata tramite strumenti di task management come Omnifocus o Things.