Dopo l’annuncio dello slittamento di Red Dead Redemption 2, attesissimo action ambientato nel western di RockStar Games, ha detto la sua anche uno dei boss della società.

Durante una riunione per discutere il trimestre finanziario di Take-Two Interactive il CEO Strauss Zelnick ha spiegato il suo punto di vista in merito al rinvio di Red Dead Redemption 2. Il numero uno ha fatto sapere che non ci sono particolari problemi di sviluppo legato al rimando del gioco, ma si tratta semplicemente di una scelta “saggia” sotto diversi punti di vista.

“Credo che Red Dead Redemption 2 - spiega il CEO di Take-Two Strauss Zelnicksia stato rinviato per assicurarci di consegnare nelle mani dei giocatori la miglior esperienza possibile. Non ci siamo imbattuti in alcun problema specifico, stiamo costruendo un gioco da zero per la nuova generazione di console, e ci stiamo spingendo oltre i nostri limiti per realizzare un prodotto straordinario per il pubblico. Per fare questo vogliamo assicurarci di prenderci tutto il tempo necessario, garantendo ai fan la qualità che si attendono da un titolo Rockstar Games”.