Google sta lavorando a un nuovo progetto. Di che cosa si tratti è ancora un mistero, ma l’annuncio che Ray Kurzweil è stato assunto come director of engineering di Google ha scatenato l’eccitazione sui blog americani. E anche la mia. Chi è Kurzweil e di che si occuperà?

Partiamo dall’ultima cosa. Si occuperà del nuovo progetto (non) segreto di Google che ha a che fare con machine learning e language processing. Pare di sentire una certa eco di Goolge Now e Knowledge Graph, i due progetti introdotti recentemente da Google e che più di tutti sono proiettati nel futuro.

Kurzweil è una specie di guru della tecnologia. Autore, inventore, futurologo, genio. Si è occupato in passato di riconoscimento ottico dei caratteri, text-to-speech, speech recognition, singolarità tecnologica, insomma dal punto di vista di un geek o semplicemente da quello di un nerd una sorta di semidio di bit e silicio.

Mi sono interessato di tecnologia, e machine learning in particolare, per molto tempo – ha scritto sul proprio blog – Quando avevo 14 anni (ora ne ha 64, ndr) ho disegnato un software in grado di scrivere musica originale e più tardi, fra le altre cose, ho inventato la prima macchina in grado di tradurre in voce un testo scritto. Ho sempre lavorato per creare sistemi pratici e in grado di cambiare la vita delle persone, cosa che in quanto inventore mi fa eccitare.

Dieci anni fa Kurzweil già parlava di macchine che si guidano da sole e telefoni cellulari in grado di rispondere alle nostre domande. La gente lo prese in giro. Google no: quelle cose le ha realizzate nei dieci anni successivi.

Ora quindi di che si occuperà? Sono entusiasta di fare parte del team di Google che lavorerà su alcuni dei problemi più difficili da risolvere nell’ambito della computer science. Insieme potremo trasformare le visioni irrealistiche sul prossimo decennio in realtà.

Hi Kurzweil, you’re very welcome!

photo credit: null0 via photopin cc