Il mondo della musica digitale è molto vasto ma non smette mai di stupirci con nuovi prodotti che servono a stupire gli internauti. Arriva adesso anche Rara.com per gli appassionati di musica digitale, direttamente dall’Inghilterra. Rara.com è un servizio lanciato da pochi giorni per fare concorrenza a quelle piattaforme che offrono musica digitale. Probabilmente gli “inventori” di Rara.com hanno voluto cavalcare l’onda di Google.

Il gigante di Mountain View, infatti, ha da poco proposto all’untenza il servizio Google Music e in Europa ha fatto il suo esordio anche Spotify che riprende le caratteristiche del suo alter ego statunitense. Ma potremmo citare anche il celebre Pandora, o anche Rdio e Rhapsody.

Qual è allora la differenza tra Rara.com e gli altri servizi che abbiamo citato? In primo luogo il fatto di non prevedere il consumo gratuito di brani affidando i ricavi alla pubblicità. C’è un data base di circa 10 milioni di brani ma potranno usufruirne soltanto gli utenti che pagano 5 dollari al mese l’abbonamento che comprende tutti i servizi.

In occasione del lancio Rara.com ha deciso anche di fare degli sconti con un’offerta di 99 centesimi al mese per 3 mesi. Interessante anche l’interfaccia, molto semplice che consente una gestione light da parte degli utenti che non sono ancora adusi all’ascolto digitale.