Entrerà molto presto nelle case delle famiglie ed in meno di 15 anni potrebbe diventare l’inseparabile collaboratore domestico che tutte le famiglie stanno attendendo da tempo. R1 è il primo robot “commerciale” al mondo ed è una sorta di via di mezzo tra un assistente personale ed un collaboratore domestico. Fiore all’occhiello dell’Istituto Italiano di Tecnologia, R1 dispone di un design amichevole e rassicurante ed è dotato di due ruote che gli permettono di muoversi in tutta sicurezza.

R1 dispone, inoltre, di braccia allungabili che gli consentono di raccogliere tutto ciò che si trova per te. Particolarità, rispetto all’altro robot oggi in commercio, il giapponese Pepper, il robot italiano si caratterizza anche per la presenza di mani sensibili rivestite di pelle sintetica ed in grado di afferrare e manipolare oggetti.

Il team di sviluppo ha dotato il robot R1 anche di una sofisticata intelligenza artificiale con sistemi cognitivi d’avanguardia. Questo significa che R1 sa prendere decisioni e risolvere problemi. Per quanto riguarda le altre specifiche tecniche di R1, il team di sviluppo evidenzia come il robot pesi circa 50 Kg e possegga un’altezza variabile da 1 metro e 25 a 1 metro e 40 centimetri grazie ad un busto allungabile ed è fatto per il 50% di plastica e per l’altro 50% in fibra di carbonio e metallo. Dotato di ben 28 motori, comunica attraverso espressioni visibili nel volto che è una sorta di monitor a LED.

Il prototipo costa circa 50 mila euro ma una volta in produzione costerà circa 3 mila euro. Diversi investitori privati sarebbero interessati alla commercializzazione del progetto italiano. In prima battuta potremo probabilmente vederlo in azione negli aeroporti, nei centri commerciali e negli ospedali ma poi in futuro arriverà anche nelle case delle più comuni famiglie.