Niente più code grazie all’app Qurami, ma per ora solo agli uffici anagrafe del Comune di Milano. Grazie a questa app, infatti, gli utenti dell’ufficio anagrafe potranno prendere un numero virtuale e seguire in tempo reale la lista di attesa direttamente dallo smartphone, mentre nel frattempo ci si può occuparsi di altre faccende senza dover attendere il proprio turno di fronte a file chilometriche. Il servizio è stato presentato a Milano dagli assessori Franco D’Alfonso (Servizi Civici) e Cristina Tajani (Smart City).

L’app permette di tenere sotto controllo, in tempo reale, il numero preciso di persone che si trovano prima dell’utente. L’app funziona con tutte le 15 sedi anagrafiche del Comune di Milano. Ma come funziona? Una volta scelta la sede dell’Anagrafe milanese più comoda, l’app calcola il possibile tempo di attesa e il biglietto virtuale si integra con quelli cartacei, evitando il problema di possibili e fastidiose duplicazioni. Una volta arrivato il proprio turno, basterà presentarsi di fronte all’impiegato comunale e mostrare il proprio biglietto virtuale dallo smartphone.

L’app Qurami è il risultato di un trend sempre più vicino al digital. Nell’ultimo anno, infatti, sono stati 334.000 i certificati rilasciati dalle 15 sedi anagrafiche, di cui oltre 95mila tramite il web, senza dunque recarsi fisicamente agli sportelli. I certificai online più richiesti sono stati quelli di residenza (36mila).