Finalmente Twitter ha capito come rimpinguare le casse. Dopo un periodo di test in cui erano stati coinvolti solo cinque player del panorama web internazionale: Adobe, Hootsuite, Salesforce, SHIFT e TBG Digital, poche ore fa Kevin Weil, il senior project manager di Twitter, ha annunciato che tutti i cittadini USA potranno fare pubblicità su Twitter. Se avete un account Twitter in inglese potete fare pubblicità ovunque voi siate.

Anzi, ha messo a disposizione un buono da 50$ da spendere subito per le prime 100 registrazioni.

La possibilità di farsi pubblicità su Twitter per le aziende invitate c’era già, e recentemente, con l’introduzione delle API dedicate all’advertising, era diventato semplice pubblicare automaticamente messaggi promozionali sul popolare social network.

Gli utenti che si lamentavano della pubblicità su Facebook ed erano fuggiti su Twitter dovranno fare un passo indietro, oppure dovranno semplicemente sottostare alla legge del guadagno, infatti Twitter stima di incassare 1 miliardo di dollari nel 2014 proprio grazie all’introduzione della pubblicità e alla sua apertura a tutti gli utenti.

Twitter si riempirà di spam? Secondo me no, del resto di spam fatto dagli utenti ce n’è già molto. Scoprite come evitare gli errori più comuni con i consigli di Iddio oppure limitatevi ad usare Twitter solo per ascoltare la musica.

photo credit: ~Ilse via photopin cc