Tutti noi pubblichiamo foto su Facebook. Inutile negarlo, ormai è diventata una moda e c’è sempre più la voglia di anticipare gli altri, di essere i primi a mostrare. Cosa? Non importa. Che siano le stelle cadenti (anzi, la Superluna di questi giorni…), selfie o belfie, l’importante è postare foto. Ora, però, arriva l’ennesimo allarme da parte dell’ennesima ricerca, che dice ciò: le persone nevrotiche e estroverse tendono a caricare un volume maggiore di foto rispetto al resto della popolazione. Con una differenza fondamentale: mentre l’attività di caricamento dell’estroverso di solito è finalizzata al cambiamento della foto di copertina, quella dei nevrotici consiste nel riempire più album di foto possibili.

Pagine Facebook: il social network abolisce il cosiddetto metodo del “Like Gate”

Il rapporto è frutto dello studio condotto presso l’Università inglese di Wolverhampton ed è stato pubblicato nel numero di agosto di una rivista chiamata Computers in Human Behavior. I ricercatori hanno esaminato più di 100 persone di età compresa tra 17 e 55 anni. Anche se il campione è stato volutamente eterogeneo, poco più del 70 per cento dei partecipanti erano donne. Il team ha poi studiato come i soggetti si comportavano su Facebook, concentrandosi sulle loro attività di caricamento di foto e interazioni online. Ora che avete letto questo articolo, andate subito a caricare una foto sul vostro Facebook: ma caricate un album o cambiate quella di copertina?

Nuova sede Facebook Italia: inaugurati i nuovi uffici a Milano, tutte le foto

Papa Francesco Facebook: pagina del Papa attaccata dagli hacker