Ottime notizie per i possessori di PlayStation 4. La console next-generation è ora in grado infatti di emulare i titoli della vecchia piattaforma PlayStation 2, anche se insolitamente Sony non ha annunciato ufficialmente l’introduzione della funzionalità. La scoperta del nuovo strumento di emulazione è stata effettuata grazie alla commercializzazione del nuovo gioco Star Wars: Battlefront per PS4, con il quale sono venduti tre giochi della saga originariamente usciti per PS2. Gli stessi tre titoli possono essere scaricati tramite un codice univoco, e una volta installati ed avviata la loro riproduzione, si vede comparire il classico logo PlayStation 2 (che lascia intuire l’utilizzo di un emulatore piuttosto del semplice porting dei titoli).

Come riporta il sito USA Ars Technica Sony non ha potuto fare altro – messa davanti all’evidenza dei fatti, ovvero alla presenza dell’emulazione – che confermare di essere al lavoro su un emulatore per i giochi PS2 da riprodurre sulla console next-gen, nonostante non siano stati rilasciati ulteriori commenti in merito come una data o un periodo relativi alla pubblica distribuzione dello strumento. Gli indizi che hanno portato ad escludere il porting in favore dell’emulazione sono diversi, a partire dal logo PS2 in apertura dei giochi, proseguendo poi con la mappatura dei tasti select e start nel trackpad del controller PS4. Inoltre sono presenti anche un sistema di gestione virtuale delle memory card e la possibilità di modificare i tasti di gioco sul Dual Shock 4 della nuova console.

Sorprendente è anche il miglioramento grafico dei titoli PS2. Sulla vecchia piattaforma questi erano infatti riprodotti nativamente con risoluzione 512 x 448 o 640 x 448, mentre con l’emulazione su PS4 la stessa risoluzione è molto più elevata, e sembra essere di default 1292 x 896, con un passaggio a 1080p, con un upgrade di 4 volte nel numero di pixel. Non resta ora che attendere di vedere quali saranno i piani di Sony, che potrebbe anche decidere di vendere digitalmente i titoli per PS2. Nel frattempo possiamo vedere nel video seguente il funzionamento dell’emulatore.