Il mondo dei videogame sta per cambiare e Sony potrebbe essere il protagonista, con un visore per realtà virtuale che ci farà sognare, come vuole il nome in codice Project Morpheus. L’obiettivo dell’azienda giapponese è farci vivere un’esperienza di gioco totale in grado di farci vedere e sentire come se fossimo dentro al gioco, tracciando i nostri movimenti e dandoci totale controllo delle nostre azioni, senza complicare però la vita del videogamer.

Sony ha annunciato ieri il nuovo prodotto che sarà compatibile con PlayStation 4 e verrà presentato alla Game Developer Conference attualmente in corso. Project Morpheus per ora è solo un prototipo, ma è frutto di tre anni di lavori degli ingegneri giapponesi. Attualmente è dotato di un cavo di cinque metri, ma l’obiettivo è renderlo wireless.

Morpheus ha uno schermo LCD a 1080p in grado di offrire un angolo di visione di 90 gradi. Si integra con PlayStation Camera per consentire al software di tracciare i movimenti del giocatore, con PlayStation Move per il motion control e con il nuovo pad Dualshock 4. Sony sostiene che il visore quasi “non pesa” sul naso dell’utente. A completare la sensazione di immersione nel gioco sarà una nuova tecnologia 3D binaurale capace di riprodurre un effetto stereo nelle nostre orecchie ed estraniarci dal resto del mondo.

Nei prossimi giorni Sony dovrebbe dimostrare gli scenari che si aprono con il nuovo visore con delle demo che coinvolgeranno i giochi Thief ed EVE Valkryie. Difficile giudicare un prodotto del genere prima di averlo provato, ma se davvero questa cosa funziona siamo davanti a un game changer nel senso più compiuto del termine.