Volevo scrivere una recensione di Cocontest, ma siccome non avevo una casa da ristrutturare ho chiesto a Federico Schiano di Pepe, CEO di questa startup italiana, di mettermi in contatto con un utente che ci raccontasse la propria esperienza. Cocontest è una specie di 99Design italiano dedicato alla ristrutturazione di abitazioni. Spazio dunque a Maria Lucia Pace.

Sono venuta a conoscenza del servizio Cocontest nel periodo in cui ho frequentato l’Università LUISS, quando ho conosciuto uno dei fondatori di questa startup, Alessandro, mio compagno di corso. Durante le ore di lezione di economia dell’innovazione e delle reti, in cui spesso si parlava di nuove aziende tecnologiche, interrompeva spesso la lezione facendo interventi riferendosi alla sua startup. Col tempo siamo diventati amici e ho colto l’occasione di far provare il loro servizio a mia madre, che da sempre stava cercando una soluzione per rinnovare la nostra casa in Grecia, dove lei aveva passato tutte le sue estati di gioventù, essendo originaria di lì.

Lo spazio da rinnovare era una vecchia abitazione di campagna ormai abbandonata da quasi quindici anni. La casa si trova in un terreno a Corfù di 26 mila metri quadrati e sia la villa che il terreno erano completamente stati abbandonati a se stessi.
Il sogno di mia madre, e anche il mio avendo trascorso lì delle belle vacanze estive con i miei nonni durante l’infanzia, era quello di rimetterla a posto al fine di poter utilizzare nuovamente la casa in estate. L’obbiettivo era riorganizzare sia gli spazi interni che gli esterni, creando una piscina, una zona barbecue e dei piccoli bungalow esterni per eventuali ospiti.
Dopo aver deciso di utilizzare Cocontest abbiamo inviato la nostra richiesta mettendo in palio 625 euro, una somma bassa in relazione alla pluralità e alla complessità delle richieste che abbiamo inviato. Abbiamo caricato una vecchia pianta e una foto degli anni 60 della casa insieme ad alcune immagini di riferimento per mostrare agli architetti le nostre preferenze di stile.
Il sito è molto semplice da utilizzare, c’è una sezione nella quale il cliente può inviare la propria richiesta e poi una sezione dove può visualizzare i vari progetti inviati dai professionisti che lavorano su Cocontest.

La maggior parte dei progetti hanno ricreato molto bene l’aspetto originale della casa, e questo ci ha fatto molto piacere, in quanto non avevamo un idea molto chiara di come rifare la parte esterna. Ogni progetto presentava un aspetto originale ed innovativo, anche solo magari nella forma da dare ai bungalow. Comunque, uno degli aspetti che mi ha maggiormente colpito nell’utilizzare questo sito è che ho ricevuto progetti non solo da architetti e designer italiani, ma anche stranieri vedendo così progetti di ristrutturazione da più punti di vista. Suggerirei e anzi ho suggerito l’utilizzo di questo servizio a tutti i miei amici che hanno bisogno di ristrutturare casa poiché rende un servizio estremamente costoso e di cui spesso si cerca di fare a meno conveniente e divertente, in quanto alla fine dando la possibilità di giudicare i progetti finali, lascia al proprietario la scelta del miglior progetto per la sua casa, permettendoti in un qualche modo di realizzare la casa grande o piccola dei tuoi sogni. Abbiamo impostato una durata di 15 giorni per ricevere i progetti e dopo la scadenza abbiamo avuto tutto il tempo necessario per valutare ogni proposta progettuale. Gli architetti oltre alla pianta progettuale ci hanno inviato molte immagini 3D di quale sarebbe stato il risultato dopo la ristrutturazione ed un preventivo di massima sulle spese complessive connesse alla realizzazione del progetto.

Il nostro vincitore è riuscito a riportare in vita la nostra vecchia casa, eseguendo i lavori necessari che avevamo richiesto nella descrizione senza stravolgere troppo la struttura dell’abitazione.

Recentemente, io e mia madre siamo state in Grecia e ci siamo messe in contatto con una ditta di costruzioni che ha visualizzato il progetto da noi scelto per fare un piano dei lavori di attuazione della ristrutturazione. Inoltre, ci siamo messi in contatto con l’architetto vincitore, sperando che in primavera saremo in grado di iniziare finalmente i lavori e magari in estate poter passare le vacanze nella nuova abitazione.

Se sei appassionato di startup, non mancare di esplorare il nostro canale dedicato. Clicca in cima su startup.