Hanno un numero di followers impressionante su Instagram (anche oltre 500 mila), sono seguitissimi, amatissimi, venerati e considerati come delle vere e proprie superstar. No, non stiamo parlando dei divi di Hollywood o di pop star all’ultimo grido ma… dei gatti! Ebbene sì, su Instagram spopolano, e da sempre, i profili dei felini domestici.

Sugli altri social spesso si ironizza sul fenomeno “foto di gatti su Instagram” ma gli amici pelosetti a quattro zampe se ne infischiano – o meglio, se ne infischiano i loro padroni – e i loro scatti sono in grado di generare un numero incredibile di likes, di commenti e di condivisioni. Basta dare un’occhiata ai profili dei gatti più noti per capire quanto il fenomeno abbia assunto dimensioni colossali: @pudgethecat, @rokuthecat e @hamilton_the_hipster_cat hanno un seguito in grado di far impallidire qualsiasi personaggio famoso presente sui social.

Chiariamo subito tre cose: non c’è niente di male nell’aprire un profilo dedicato al proprio gatto; i gatti sono delle creature meravigliose e uniche; ognuno è libero di fare quasi tutto quello che vuole. Detto ciò, personalmente trovo piuttosto ridicola questa moda di fotografare ogni istante di vita felina e soprattutto, da amante degli animali, trovo davvero irrispettose alcune foto che tendono a ridicolizzare i gatti, ad esempio facendogli indossare un cappellino e un frac, una maglietta o mettendogli una buccia di banana in testa. E questo solo per citare alcuni esempi.

Chissà cosa ne penserebbero loro, i diretti interessati. Probabilmente sbadiglierebbero sornioni, si leccherebbero un po’ il pelo e tornerebbero a dormire a pancia in su, perché qualcosa si deve pur sopportare per campare…