Google+ vuole sfidare Facebook anche sul territorio business e com’è possibile creare delle pagine dedicate alla propria attività sull’uno, deve essere possibile anche sull’altro.Su Facebook, chi lo usa anche a fini commerciali lo sa, si può creare una pagina dedicata ad un’attività professionale, categorizzata secondo le liste proposte dal social network.

Google ha da poco chiuso il servizio Buzz ma si affaccia sul settore commerciale proponendo di creare delle profili business in Google+. Le aziende hanno modo così di entrare in un altro network che può incrementarne i contatti e i profitti.

Alcune aziende hanno già avviato la registrazione che in fondo è una sperimentazione. Per esempio Barilla e Benetton hanno puntato sul multimediale. la prima ha pubblicato un album fotografico disponibile su internet, mentre la Benetton è andata oltre con la pubblicazione di un video e delle foto dell’ultima campagna.

C’è anche la Fiat su Google +. L’azienda automobilistica era entrata nel network al varo di questo prodotto ma adesso è pronta per il salto verso gli spazi business. Aveva approfittato di Google + per chiedere agli utenti un racconto legato alluso della Panda.

Ci sono poi in lista Alitalia, Tim, Vodafone Italia e Juventus, ma anche molte altre aziende più piccole, da quelle che si occupano di comunicazione a quelle che offrono servizi di ristorazione. L’obiettivo di Google è fornire degli strumenti per dialogare “da vicino” con la cerchia di utenti.