Il problema del battery drain per gli smartphone esiste ed è una triste realtà. Dopo aver visto il vademecum di Silvio Gulizia per far durare di più la batteria su iPhone 4S, ecco che ho preparato il mio, testato su Galaxy S II con Ice Cream Sandwitch. Anche io come nel caso di Silvio, seppur con un OS diverso, dopo l’aggiornamento ho riscontrato un peggioramento nella durata della batteria. Non volendo tornare ad Android 2.3 e vista l’indisponibilità del firmware basato su Android 4.1.2 per il mio dispositivo brandizzato, ecco quindi alcuni consigli per far durare di più la batteria del vostro smartphone Android.

  • Spegnete il WiFi: se non siete in un’area dove è possibile utilizzare la connessione WiFi è preferibile spegnerlo, consuma batteria e non poca. Insomma, accendetelo solo se è necessario;
  • disinstallate le applicazioni che non utilizzate: avere molte applicazioni può influire sulla durata della batteria. A primo impatto può sembrare una cosa surreale e banale ma purtroppo è così. Basterà semplicemente aprire il task manager del vostro dispositivo per accorgervi quanto le applicazioni, anche quelle inutilizzate, influiscano sulla durata della batteria. Nel dubbio, disinstallate le applicazioni inutili;
  • disabilitate la sincronizzazione: se non avete bisogno di notifiche push, disabilitate la sincronizzazione, sarà possibile risparmiare un bel po’ di batteria;
  • disabilitate il GPS: se non siete dei fan incalliti di Google Now, Foursquare o affini, disabilitate il GPS. Non consuma eccessivamente è vero, però rosicchiare per rosicchiare;
  • eliminate i suoni inutili e la vibrazione: il novanta per cento degli smartphone Android, hanno out-of-the-box attivati numerosi suoni di sistema come il rumore alla pressione dei tasti e il feedback tattile, che fa vibrare il telefono alla pressione dello schermo. Disabilitando suoni inutili si risparmierà molta batteria, specialmente se il vostro dispositivo è tenuto sempre col profilo audio al massimo del volume.
  • chiudete le applicazioni in esecuzione: avere molte app in background contribuisce a scaricare più velocemente la batteria, killatele tutte – quelle che non utilizzate –  come se non ci fosse un domani.
  • usate le cuffie il più possibile;
  • una volta al mese o ogni due mesi scaricate tutta la batteria e ricaricatela tutta;
  • evita di far surriscaldare il telefono.

Anche io come Silvio sono dell’idea di acquistare una batteria più capiente per il vostro dispositivo. Se il vostro smartphone la supporta, acquistate una batteria supplementare. Io per esempio, ho acquistato la batteria Samsung da 2000 mAh per il mio Galaxy S II. Non facciamo miracoli sia chiaro, ma facciamo durare sensibilmente la batteria del vostro smartphone.
photo credit: laihiu via photopin cc