L’ho rifatto. Ho aggiornato di nuovo a iOS 6, anzi iOS 6.0.1, e oramai non si torna più indietro. Già lo so che la batteria durerà meno, almeno fino a che non verrà risolto il problema su iPhone 4 e 4S. Nel forum di supporto di Apple c’è chi suppone possa trattarsi anche di un problema hardware. Basta farsi sostituire il telefono et voilà, problema risolto. Non so che dire, se non che io l’iPhone 4S me lo sono fatto sostituire e dopo averlo aggiornato ammetto che ho notato una piccola differenza con quello precedente. Solo suggestione?

In ogni caso, ecco come ho fatto con mio vecchio iPhone 4S con iOS 6 e come sto rifacendo ora per cercare di fare durare la batteria il più possibile. Per prima cosa, fate un reset di tutte le preferenze (reset all settings). Non è detto che vi sia di giovamento, ma pare che per alcuni sia stato utile. Poi killate tutte le app (doppio click sul bottone home, poi tenete premuto su un’app fino a che non esce il bottone “-” rosso e chiudete tutto) e riavviate (tenete premuto insieme home+accensione fino a che non compare la mela bianca). Idem come sopra.

E ora tips&ticks per consumare meno batteria:

  • disabilitate Siri, tanto la usate per davvero solo quando siete in auto (nello specifico la funzione raise to speak è indiziata di consumare maggiormente la batteria per il continuo uso dell’accelerometro). Potete attivarla all’uopo;
  • disabilitate il bluetooth, che tanto non lo usate, e il wifi, se non lo state usando;
  • allo stesso modo, le notifiche push della mail (principalmente) e di qualunque altra cosa se siete davanti al PC probabilmente non vi servono. Impostate la mail sul download a un intervallo di tempo adeguato o manualmente;
  • se utilizzate iCloud, evitate di sincronizzare i preferiti di Safari, basta che lo fate quando vi serve;
  • togliete il suono dei tasti e qualunque altro suono inutile;
  • disabilitate location services se state tutto il giorno in un posto, o comunque vietate l’accesso alle app a cui non serve;
  • usate le cuffie;
  • innanzitutto attaccate il telefono quando potete, il che vuol dire almeno di notte quando dormite;
  • una volta al mese scaricate tutta la batteria e ricaricatela tutta;
  • se siete in una zona dove prende male, scegliete manualmente l’operatore così che il telefono non continui a passare da uno all’altro;
  • killate le app che non usate, specie quelle che utilizzando il GPS come le mappe, e altri servizi, come Skype, che girano in background;
  • ogni tanto killate tutte le app e riavviate il telefono, specie se sapete che avrete bisogno di tutta la batteria possibile.

L’ultima cosa da fare è comprare una custodia con batteria incorporata. Primo o poi vi sarà comunque necessaria. Su eBay potete trovare la Mophie da 1.500 mAh a 30-40 euro e allo stesso prezzo caricabatterie portatili da 12.000 mAh cui collegarvi con il cavo USB.