Lo avevano annunciato a gennaio ed ora, per la prima volta nella storia di Twitter, è stato bloccato un account. Ecco la storia di un passaggio critico ed importante nell’evoluzione del social network. 

Twitter, a gennaio, aveva annunciato che avrebbe applicato delle nuove norme per la censura di alcuni contenuti chiaramente offensivi, pubblicati sulla bacheca del social network. Adesso, per la prima volta, Twitter ha deciso di bloccare un account.

Come non essere d’accordo? Si tratta dell’account del gruppo neonazista tedesco che era già stato dichiarato illegale dalle autorità tedesche. Chiaramente, per il momento, si parla di un blocco che interessa soltanto gli utenti di Twitter in Germania.

La decisione è stata annunciata dal general counsel di Twitter, tale Alex Macgillivray che spiega di usare per la prima volta il blocco dei contenuti, quindi di esercitare la censura per i contenuti di un gruppo comunque già dichiarato illegale dalle autorità tedesche.

Il gruppo in questione è Besseres Hannover, che sta per Hannover migliore, ed è di chiara ispirazione neonazista, tanto che le autorità della Bassa Sassonia ne avevano sequestrate le proprietà. Twitter ha deciso di chiudere tutto l’account ma il gruppo, con un tweet in inglese non ha rinunciato a protestare.