Digg è la superpotenza delle social news, o comunque così è chiamata. Tempo fa, Google, aveva pensato di comprarla sganciando una cifra astronomica vicina ai 200 milioni di dollari. Oggi, invece, ci troviamo a raccontare della svendita di Digg. 

La superportenza delle social news ha attraversato un periodo molto difficile. La sua popolarità è in calo ed hanno abbandonato l’azienda tanti personaggi ritenuti cruciali per questo settore. Google aveva puntato molto su Digg e qualche anno fa era pronta a pagare anche 200 milioni di dollari per averla tra i suoi prodotti di punta.

Oggi, invece, apprendiamo che Digg è stata venduta a poco meno di 500.000 dollari. Una sciocchezza rispetto al valore che aveva dato a questa realtà il gigante di Mountain View. E chi si è aggiudicata questo prodotto in saldo?

La nuova proprietaria di Digg è la Betaworks, una società che ha già nella sua pancia bit.ly e news.me, nonché Chartbeat. A livello di management, Digg perde Matt Williams che era il CEO dell’azienda e va in rete accanto a news.me. I professionisti che stanno mandando avanti il sito, invece, non vedono la luce nel loro futuro.

Il declino, lo ricordiamo per chi non avesse seguito la parabola di Digg, è iniziato dopo il redesign dell’applicazione che ha fatto scappare migliaia di utenti.