Pokémon Go è un successo planetario che sembra inarrestabile. Milioni di utenti ogni giorno scendono per le strade cercando di catturare i loro Pokémon per completare la collezione. Pokémon Go, però, funziona solo su iOS ed Android ma non sui computer. Per qualcuno con poco tempo a disposizione trattasi di una limitazione importante. Tuttavia, grazie agli emulatori è possibile portare il gioco su tutti i computer Windows. Per esempio, gli sviluppatori di Nox app player hanno creato una soluzione ad hoc per giocare su di un PC Windows.

Il primo passo da seguire è quello di scaricare ed installare l’applicazione “Nox app player” sul proprio PC Windows (trattasi di un emulatore per Android). L’eseguibile è abbastanza pesante, quasi 300 MB. Serve, dunque, una buona linea internet. Dopo aver installato l’app gli utenti non dovranno fare altro che avviarla. Dall’emulatore per Android sarà poi necessario installare l’apk del gioco. Una volta installato il gioco si potrà avviare e gestire come in tutti gli smartphone Android con la differenza che potrà essere gestito da dispositivi Windows anche con mouse e tastiera.

Trattandosi di un emulatore non sempre le prestazioni sono ottimali ma la comodità di giocare su PC a Pokémon Go può valere questi piccoli disagi. Le mappe potranno essere mosse o attraverso l’uso della tastiera o tramite mouse. In questo modo sarà possibile trovare nuovi Pokémon senza dover muoversi all’aperto.

Anche se l’esperienza d’uso non è quella vera di Pokémon Go, trattasi, comunque, di un modo alternativo di giocare a questo titolo, magari anche solo a scopo valutativo prima di decidere se vale la pena scendere in campo sul serio oppure no.