Pokemon Go ha riscosso un successo planetario tanto da essere uno dei giochi per smartphone più gettonati anche se non ancora disponibile per tutti. Come noto, la “febbre” per questo titolo ha fatto si che per Android comparissero in rete molti APK che permettono di installare il gioco in anticipo ancora prima della sua diffusione ufficiale. APK che in molti casi consentono di installare tranquillamente il gioco ma che in alcuni specifici casi possono causare seri problemi agli utenti. Come spesso accade in questi casi, molti cracker sfruttano la popolarità di un programma per tentare di arrecare qualche danno.

In rete, infatti, oltre gli APK “regolari” di Pokemon Go sono stati condivisi APK che contengono, oltre al gioco, anche alcuni pericolosi malware. In particolare, all’interno di questi APK si celerebbe il malware DroidJack che permetterebbe ai malintenzionati di controllare da remoto lo smartphone. Un pericolo, dunque, importante. Riconoscere l’eventuale APK infetto è abbastanza facile. L’APK regolare richiede l’accesso a Microfono, Chiamate, Contatti, Posizione e Lettura e invio di SMS/MMS. L’APK con i malware, invece, richiede l’accesso anche ai Preferiti e Cronologia WEB, Attivazione e Disattivazione della rete WiFi e l’Avvio Automatico.

Nel caso, dunque, gli utenti si imbattessero in questo APK pericoloso, l’esortazione è quella di eliminare il gioco il prima possibile per non mettere a rischio il proprio smartphone ed i propri dati personali.