Pokémon Go è un fenomeno di massa senza precedenti. Tutti, con poche eccezioni, stanno giocando a questo titolo per dispositivi mobile che sfrutta la realtà aumentata. La frenesia della caccia ai Pokémon è così alta che i giocatori stanno letteralmente “impazzendo” pur di trovare i Pokémon più rari che mancano alla loro collezione. In aiuto dei giocatori più incalliti di questo titolo arriva l’applicazione Poke Radar che mostra la posizione di tutti i Pokémon. L’applicazione funzione grazie alla collaborazione degli utenti che progressivamente segnalano la tipologia di Pokémon presenti in una determinata area. Grazie a questo lavoro volontario della community dei giocatori, i cacciatori di Pokémon potranno andare a colpo sicuro trovando immediatamente i Pokémon più rari che stano cercando da tempo.

I Pokémon possono essere visualizzati all’interno di una mappa ma grazie ad un motore di ricerca integrato gli utenti possono cercare rapidamente la posizione di un preciso Pokémon. Il database delle posizioni e delle tipologie di Pokémon è aggiornato praticamente in tempo reale grazie alla collaborazione degli utenti. Dunque, i risultati risulteranno sempre affidabili. Tuttavia, proprio la collaborazione dei giocatori potrebbe contestualmente anche rappresentare una debolezza dell’applicazione. Per sviare gli avversari, infatti, i giocatori potrebbero fornire informazioni sbagliate.

Per ovviare a questo problema, gli sviluppatori dell’applicazione Poke Radar hanno inserito un sistema di valutazione. Ogni segnalazione potrà essere valutata. Dunque, i giocatori potranno valutare la bontà delle segnalazioni grazie ai feedback assegnati all’utente che ha segnalato la posizione del Pokémon.

Poke Radar è disponibile per iOS e presto anche su Android. Inoltre, attraverso il PC sarà possibile, comunque, accedere alla mappa mondiale delle segnalazioni dei Pokémon.