Il particolare servizio PlayStation Now non sarà accessibile dall’Italia a causa della pessima qualità dell’infrastruttura di rete Internet. È una notizia ufficiale, confermata dal general manager di Sony Italia Marco Saletta, durante un’intervista concessa a IBTimes nelle scorse ore.

Non è una sorpresa, ma purtroppo gli utenti PlayStation italiani dovranno fare a meno di tale novità, già accessibile negli Stati Uniti. La differenza infrastrutturale tra l’Italia e gli USA è talmente tanta da indurre Sony a cancellare il progetto PlayStation Now nel bel Paese, come reso noto dal manager Marco Saletta in queste ore:

«Per la situazione della banda larga che c’è in Italia, non è previsto che PlayStation Now arrivi in Italia. È chiaro che è qualcosa che mancherà al consumatore italiano come mancherà al sistema e al paese tutto. Quello che stiamo cercando di fare noi, come PlayStation, è fare leva su certi contenuti e sull’innovazione di tecnologia per stimolare un ampliamento della base di banda larga disponibile, che nel Paese, oggi, è francamente abbastanza ridotta».

Sui social spopola il malcontento. Infatti, PlayStation Now è un servizio innovativo (in beta negli USA) che permette di giocare ai titoli del catalogo PlayStation senza doverli possedere fisicamente, e non solo su PS3 o PS4 ma anche su altri dispositivi come smart TV, smartphone e tablet. In altre parole, per la prima volta in assoluto i giochi PlayStation sbarcano su altre tipologie di dispositivi che non solo console. Peccato che in Italia non sarà possibile, o almeno per ancora un po’ di anni.