Durante la notte appena trascorsa PlayStation Network è nuovamente finito nel mirino degli hacker che hanno trafugato gli account social ufficiali della piattaforma.

Il gruppo autore dell’attacco ha fatto sapere non solo di aver trafugato gli account social di PlayStation Network, ma anche di aver rubato dei dati sensibili degli utenti. Attualmente Sony è riuscita a ristabilire la situazione, ma per quanto riguarda i furti dei dati degli utenti i piani alti della società nipponica non hanno voluto né smentire né confermare.

Un nuovo attacco a PlayStation Network a distanza di pochi giorni di bot di siti a luci rosse che hanno letteralmente inondato gli utenti nei giorni scorsi. Ad essere colpiti gli account Twitter e Facebook ufficiali di PlayStation Network, che sembrerebbero essere stati compromessi dal gruppo di hacker che si fa chiamare OurMine. Questi ultimi, non soddisfatti, hanno anche pubblicato sulla bacheca dei due profili ufficiali “conquistati” un messaggio in cui rivendicano l’attacco.

“Ciao, siamo OurMine, un gruppo di sicurezza, se lavori a Playstation allora contattaci ad ourmine.org -> contatto”.

OurMine ha già tirato brutti scherzi anche ad altri colossi dell’intrattenimento o media come HBO, TechCrunch e BuzzFeed senza però portare grandi danni alle vittime.