Secondo una dichiarazione dei piani alti di Sony, il mercato dei videogiochi vede un importante incremento del digitale a sfavore del tradizionale settore retail.

A sottolineare questo cambiamento il presidente di Sony Interactive Entertainment America, Shawn Layden, e il numero uno della divisione europea, Jim Ryan, durante un’intervista sul prossimo E3 in programma settimana prossima a Los Angeles.

Entrambi sono concordi nell’affermare che la distribuzione digitale è la sfida del futuro. Layden spiega che 915.000 copie su 3,4 milioni del blockbuster Horizon: Zero Dawn vendute sono in versione digitale e non fisica. Si parla del 26%. La prova di “un cambiamento che modificherà tutto” nell’industria del videogioco, spiegano i dirigenti.

Una grande conseguenza di questo cambiamento è in parte dovuto, sottolinea il presidente di Sony Europa, Jim Ryan, alla grande attenzione che Sony ha dedicato ai giochi indipendenti, anche se in realtà hanno avuto un calo nell’ultimo periodo. “Stiamo ancora lavorando con molti indie – spiega il numero uno di Sony America Layden – Ma la situazione è in fase di rallentamento. Vediamo molte attività indie impegnate nella realtà virtuale, perché loro possono creare contenuti significativi con piccoli team”.

Ryan si sposta poi sul discorso hardware, snocciolando i numeri del successo commerciale di PlayStation 4 Pro. Su cinque PS4 vendute, fa sapere il boss di SIE Europa, una è PlayStation 4 Pro e di queste il 40% viene acquistato da utenti che vogliono aggiornare la “vecchia” PS4. “A volte penso che potremmo essere colpevoli di attribuire troppa razionalità ai giocatori”, ha aggiunto Ryan. “Forse vogliono solo essere pronti al futuro? Penso che vediamo la stessa cosa anche dai clienti di Apple – ci sono persone che vogliono il meglio che si può acquistare”.