Sembra che Sony aggiungerà presto l’autenticazione a due fattori al suo PlayStation Network. Cinque anni dopo la grave violazione dei dati che ha compromesso milioni di account, esponendo potenzialmente persino le carte di credito degli utenti, la multinazionale giapponese sposta la sua attenzione sul campo sicurezza, confermando la feature.

L’autenticazione a due fattori permette di accedere all’account, oltre con i consueti nome utente e password, anche inserendo un codice unico generato grazie ad un’applicazione apposita sullo smartphone.

Sony ha dichiarato, sulle pagine di Polygon che si sta “preparando per offrire l’autenticazione a due fattori”, in modo tale da assicurare agli utenti del PlayStation Network quella sicurezza necessaria.

La “cattiva” notizia è data dal tempo: Sony, infatti, non ha parlato a riguardo delle tempistiche necessarie per avviare i lavori alla feature. Questo potrebbe essere un punto a sfavore per PlayStation, considerando che Microsoft ha già provveduto alla messa in “doppia sicurezza” degli account Xbox tre anni fa, aggiungendo l’autenticazione a due fattori come opzioni.

Quest’ultima sta diventando sempre più uno standard da applicare per la digital security, con molte delle più famose piattaforme online che supportano la feature.