Sony sta considerando il lancio di una PlayStation 4 più potente dell’attuale modello. L’indiscrezione arriva da Masayasu Ito, Senior Vice President di Sony Computer Entertainment, che in un’intervista con 4Gamer ha permesso di comprendere il fatto che l’azienda giapponese potrebbe essere pronta a far debuttare un nuovo modello di console, ancor più potente.

Seppur sia più potente della Xbox One di Microsoft, l’attuale PlayStation 4 di Sony è dotata di hardware ormai considerato obsoleto. La APU Jaguar, infatti, non permette di andare oltre gli attuali “limiti” di risoluzione a 1080p con 60fps. L’idea di Sony è quella di realizzare una futura versione più potente con lettore Ultra HD Blu-Ray, in grado di supportare la risoluzione 4K.

Secondo Masayasu Ito, l’architettura x86 di PlayStation 4 rende quest’ultima console flessibile, in modo tale da poter essere aggiornata in futuro. Il potenziale debutto di una PlayStation 4 ad alte performance, quindi, sembra qualcosa da considerare.

Infatti, è noto che le console siano sempre indietro rispetto ai PC in termini di hardware. Con la rapida evoluzione odierna della tecnologia, la disparità tra PC e console è diventata enorme e, non a caso, il debutto delle Steam Machine è una strada per ridurre questo gap.

Tuttavia, il debutto di una PlayStation 4 ad alte performance porterebbe migliorie anche nell’ambito della realtà virtuale. L’attuale modello di console non è in grado di mantenere un’elevata risoluzione, 90 o più FPS e performance a bassa latenza. Un modello di PS4 potenziato potrebbe essere la chiave per offrire performance in grado di soddisfare le richieste da parte della realtà virtuale. Per il momento, quindi, non resta che aspettare l’annuncio ufficiale da parte di Sony, che potrebbe essere dato nel 2016 o ad inizio 2017. Infine, ricordiamo che negli ultimi mesi sono circolate indiscrezioni anche su una PlayStation 4 versione slim, mentre l’APU di Xbox One è passata dal processo produttivo a 28nm a quello di 20nm, in modo tale da offrire migliori performance.